Come lucidare il cotto: rivolgiti ai professionisti

Come lucidare il cotto: rivolgiti ai professionisti

Il pavimento in cotto è una scelta che si pone a metà strada fra la tradizione e l’innovazione. Si tratta di un vero e proprio simbolo dell’artigianato nostrano, amato ancora da numerose famiglie che vogliono rendere la loro abitazione ricca di stile e fascino. Di seguito, scopriamo insieme come lucidare il cotto adottando una procedura molto semplice.

Caratteristiche principali del cotto lucido

Prima di capire come lucidare il cotto, è necessario conoscere i segreti principali relativi a questa particolare tipologia di pavimento. Si tratta di un materiale di elevato pregio, in grado di far crescere il valore complessivo di un immobile sia sotto l’aspetto estetico che dal punto di vista puramente economico. Ovviamente, bisogna avere a disposizione un cotto lucido per ottenere tutti i risultati auspicati.

Tuttavia, si tratta di una superficie piuttosto delicata, che richiede una manutenzione costante e ben eseguita. In tale ambito, anche la pulizia e la lucidatura del cotto rivestono un’importanza assoluta, e vanno effettuate con una certa frequenza. Diamo ora un’occhiata alla procedura per lucidare il cotto in maniera ideale, consentendo allo stesso di restare al massimo del suo splendore per un arco di tempo molto lungo.

Come pulire prima di lucidare il cotto

Come lucidare il cotto? È impossibile rispondere a questa domanda se non si sa pulire il cotto lucido. Il pavimento deve essere pulito e asciugato completamente, con la rimozione di tutta la sporcizia e la polvere. Una spatola di ferro può risultare sufficiente per rimuovere macchie di colla e cemento, così come una buona idea è l’utilizzo della carta abrasiva.

Chi ha intenzione di effettuare una pulizia più approfondita per facilitare la lucidatura del cotto può affidarsi ad un acido tamponato, con conseguente lavaggio ad acqua tramite sostanze senza additivi chimici. In questo modo, la preparazione per lucidare il cotto viene portata nella maniera migliore.

Vedi anche  Manutenzione cotto

Come lucidare il pavimento in cotto con successo

Vediamo adesso come il lucidare il cotto nella maniera migliore possibile. Bisogna attendere diverse ore dalla fine dell’opera di pulizia per procedere al passaggio successivo, quello più importante. Il pavimento in cotto non deve avere neanche una minuscola traccia di sporco per essere lucidato a dovere.

Va applicata una sostanza impregnante, tramite un panno, un pennello o una spazzola. Ci vuole circa un litro ogni dieci metri quadrati per rimettere a posto l’intera superficie, ma si tratta di una stima orientativa. Dopo aver effettuato due passate di impregnante, si prosegue attendendo circa 24 ore per l’assorbimento completo.

Per rendere il cotto lucido, bisogna aggiungere la cera metallizzata, da stendere uniformemente con l’ausilio di un panno totalmente pulito. L’operazione per lucidare il pavimento in cotto va ripetuta all’incirca ogni due settimane per tenere sempre viva e lucente la superficie. Basta una lucidatrice o un panno di lana per portare a termine con successo un’operazione davvero importante.

In alternativa si può usare una cera rossa per cotto, in particolare per ravvivare i pavimenti in cotto antico.

Contattaci gratuitamente

Chiudi il menu