Cotto esterno

Cotto esterno

Per il cotto esterno è sempre consigliabile un trattamento idrofobizzante con IDROFOB C applicato in 1 o 2 mani a vello o a spruzzo sulla superficie asciutta e fredda.
Si consiglia di addizionare all’IDROFOB C il catalizzatore CPI per una idrofobizzazione più rapida e completa.

In tal modo viene impedito la risalita dei sali che provoca efflorescenza bianca. L’acqua piovana scorre via e il cotto asciugandosi rapidamente, non permette la crescita di muffe.

Trattamento cotto da esterno

Il trattamento cotto da esterno con IDROFOB C è un trattamento conservativo che impedisce l’attacco delle piogge acide soprattutto sui cotti a poro chiuso dove la spinta di risalita per capillarità è molto forte.

Per una finitura medio-lucida anche sul cotto esterno si consiglia di applicare il BASYL COTTO, prodotto al solvente a base di resine filmogene, oppure il COTTOLIQ che dà un aspetto più naturale, sempre però dopo l’idrofobizzazione.

L’azione idrofobizzante dell’IDROFOB C dura a lungo; comunque una certa tendenza a scendere per effetto del passaggio e dell’azione della luce esiste sempre. Quindi i trattamenti cotto da esterno devono essere ripresi periodicamente. Soprattutto per i cotti a poro chiuso dove i trattamenti rimangono più in superficie.

Contattaci gratuitamente

Vedi anche  Cotto texture: le infinite sfumature del cotto
Chiudi il menu
Call Now Button