Ravvivare pavimenti in cotto: contatta una ditta specializzata

Ravvivare pavimenti in cotto: contatta una ditta specializzata

Ravvivare pavimenti in cotto significa adottare una serie di accorgimenti per evitare l’invecchiamento e l’opacizzazione di questo materiale. Basterà ricorrere a piccoli interventi di manutenzione per contribuire al corretto mantenimento del pavimento in cotto e rendere questa superficie brillante e luminosa.

Ravvivare pavimenti in cotto potrebbe non essere affatto semplice ma con alcuni trattamenti specifici è possibile far tornare come nuova questa superficie e renderla elegante mediante dei passaggi pratici ed efficaci.

Quali accorgimenti adottare per ravvivare il cotto

Per ravvivare i pavimenti in cotto e mantenere la loro lucentezza originaria è opportuno ricorrere a trattamenti particolari: trattandosi di un materiale poroso, il cotto tende ad assorbire rapidamente lo sporco e di conseguenza può apparire opaco e spento. A tal proposito, per rinnovare pavimenti vecchi bisogna eseguire una manutenzione costante mediante una regolare pulizia da eseguire almeno una volta al giorno.

Un accorgimento fondamentale in presenza di macchie di umido è di evitare i ristagni e rimuovere subito le tracce di unto. Per rendere il pavimento impermeabile, inoltre, è di buon auspicio eseguire un trattamento specifico in seguito alle operazioni di posa. In questo modo sarà più facile lavare la superficie che tenderà ad assorbire umidità e sporco in minori quantità.

Ravvivare pavimenti in cotto con prodotti specifici

Ravvivare i pavimenti in cotto significa ricorrere ai trattamenti idonei per questa superficie: la prima cosa da fare è quella di spazzolare accuratamente il pavimento utilizzando l’aspirapolvere oppure una scopa. Dopo aver rimosso per bene i residui di sporco si può procedere al lavaggio con acqua e un prodotto detergente delicato.

L’aceto è un ottimo rimedio per questo tipo di materiale e si rivela una valida soluzione per rimuovere efficacemente lo sporco. L’utilizzo di prodotti aggressivi, invece, potrebbe a lungo andare deteriorare questo tipo di materiale fino a causare un danno irreversibile. Il metodo migliore è quello di lavare il pavimento con acqua e detergente per almeno due volte ed ottenere una corretta pulizia.

Vedi anche  Come si pulisce il cotto? Una guida pratica

Il procedimento di asciugatura può essere semplicemente eseguito mediante un panno morbido o un comunissimo straccio arieggiando gli ambienti per favorire l’asciugatura. 

Ravvivare pavimenti in cotto in caso di sporco tenace

Ravvivare il cotto in presenza di sporco tenace richiede un altro tipo di procedimento che consiste in una pulizia accurata con l’uso di alcolacqua e aceto. Se si tratta di sporco ostinato e il pavimento non è stato pulito accuratamente nell’ultimo periodo, è bene munirsi del materiale indispensabile per un’attenta igienizzazione.

Bisogna preparare una soluzione composta da mezzo bicchiere di aceto e mezzo bicchiere di alcol da diluire in tre litri di acqua. A questo punto basterà procedere con la pulizia del cotto e detergerlo a fondo ripetendo l’operazione per almeno due volte. Per ravvivare correttamente il cotto, una volta che il pavimento sarà asciutto, bisognerà passare una cera specifica

Ravvivare il cotto esterno

Per ravvivare il cotto esterno basterà realizzare un detersivo specifico in modo semplice e fai da te mescolando con cura in un secchio una grande quantità di acqua tiepida, tre o quattro cucchiai di aceto bianco e una piccola dose di detersivo per piatti. A questo punto procedere al lavaggio del cotto esterno utilizzando un panno morbido oppure una spazzola dalle fibre delicate.

Infine, procedere velocemente all’asciugatura usando un panno asciutto onde evitare che il cotto assorba velocemente il detergente.

Contattaci gratuitamente

Chiudi il menu
Call Now Button