Accorgimenti lavoro cotto

Accorgimenti lavoro cotto

Gli accorgimenti di lavoro cotto sono la chiave per la riuscita della posa del tuo pavimento. Trattamento cotto ti garantisce l’applicazione delle migliori tecniche, l’utilizzo di macchinari all’avanguardia e di prodotti di ottima qualità.

Le prime fasi dopo la posa dei pavimenti in cotto sono fondamentali: vediamo come si svolgono.

Come operiamo

L’applicazione della prima mano di PRIMER K va fatta a pavimento umido.
Utilizzando il PRIMER K con l’aggiunta delle paste colorate, applicare una prima mano di PRIMER K neutro (+ IPC) per evitare che il rapido assorbimento da parte del cotto metta in evidenza le righe di stendibilita.

Quando si usa il PRIMER K colorato conveniene applicare non solo una mano.

Agitare bene il flacone della pasta colorata e mescolare bene con il PRIMER K, quando si prepara il PRIMER K COLORATO. Usare concentrazioni di pasta inferiori al 5%.

È consigliabile applicare IDROFOB C (+CPI) su cotti che spurgano umidità a causa dei pori chiusi dall’umidità che impediscono l’ impregnazione dell’IDROFOB C.

PRIMER K potrebbe mostrare problemi di adesione anche sui cotti rustici a poro aperto posati all’ esterno trattati con IDROFOB C.

Per l’utilizzo del PRIMER K su cotti a poro aperto, effettuare il trattamento preventivo antirisalita con IDROPEL.
II PRIMER K va applicato entro 2-3 ore dalla stesura dell’IDROPEL, appena l’IDROPEL si è asciugato.

Per cotti poco assorbenti come i cotti a poro aperto diluire IDROPEL in ragione di 1 litro per 16 litri d’ acqua. Applicate sempre una sola mano.

Per i cotti a poro chiuso all’esterno si consiglia sempre di effettuare trattamenti in base solvente.

Contattaci gratuitamente

Vedi anche  Cotto texture: le infinite sfumature del cotto
Chiudi il menu
Call Now Button
chiama fai click
chiama
chiama gratis e senza impegno 0694506992